Gli spietati: il western revisionista di Clint Eastwood

Big Whiskey, Wyoming, 1880. È notte, fuori diluvia. Dentro un saloon-bordello una prostituta viene sfregiata in volto da un cowboy avventato. Stanche di questi soprusi, le altre prostitute decidono di mettere una taglia di mille dollari sulla testa dell’uomo. La voce si sparge subito in giro, così entra in scena uno strano trio composto da Kid Schofield, aspirante quanto ingenuo pistolero, che coinvolge due ex-fuorilegge attempati: Ned Logan (Morgan Freeman) e il famoso ammazzacristiani William “Will” Munny (Clint Eastwood). Ma Will non è più quello di una volta. Da una decina…

Continua a leggere