Attack on Titan No Requiem – Intervista all’autrice K-Lionheart [ITA/ENG]

Attack on Titan No Requiem è un doujinshi fan made che si pone lo scopo di fornire un finale alternativo al manga di Hajime Isayama, terminato lo scorso Aprile. Dietro questo progetto ci sono almeno 30 persone, ognuna delle quali ha background culturale differente e vive in diverse parti del mondo. Nonostante le dure critiche online, alcune sfociate anche in messaggi davvero estremi, il team non si è fermato davanti a nulla ed ha continuato il suo lavoro. Il manga viene distribuito gratuitamente sul loro sito ufficiale e va avanti…

Continua a leggere

Attack on Titan No Requiem – Parte 2: La Lampada e la Mela

A distanza di quasi 4 mesi arriva la seconda parte del manga fan-made Attack on Titan no Requiem. Esattamente come nella prima, anche qui la qualità dei disegni è decisamente alta. Il team dietro questo progetto non ha decisamente sprecato tutto questo tempo tra una release e l’altra. La storia riprende esattamente dalla fine della prima parte e non va molto in avanti. I personaggi continuano a mettere a confronto i loro ideali e ci mostrano come sono arrivati a questo punto della storia, rivelandoci anche spezzoni di trama riadattati…

Continua a leggere

AoT no Requiem: un barlume di speranza

L’avevo annunciato nello scorso articolo ed ora è finalmente arrivata la prima parte di Attack on Titan no Requiem, il manga fan-made realizzato per riscrivere il finale della serie. In molti erano scettici sulla qualità effettiva di questo progetto, eppure i vari artisti si sono davvero superati sia nella narrazione che nei disegni. Sicuramente le differenze si vedono rispetto alla mano di Hajime Isayama, ma sono piccolezze guardando al contesto: in queste poche pagine iniziali comincia a sentirsi quel senso di appartenenza che è mancato negli ultimi capitoli del manga. Ovviamente…

Continua a leggere

Attack on Titan: una libertà persa

Il mondo di Attack on Titan mi è molto caro, è stato grazie ad esso se sono tornato ad appassionarmi al mondo dell’animazione giapponese. Dopo anni di cartoni animati visti saltuariamente sulle varie reti televisive italiane; nell’ormai lontano 2015 decisi di dare una possibilità a quello che era diventato il fenomeno del momento, un misterioso e macabro (per certi versi) mondo fatto di giganti mangiauomini. Giusto per dare un contesto, la prima stagione dell’anime era arrivata nel 2013 rilanciando tutta una serie di piattaforme streaming dedicate al settore che ne…

Continua a leggere