Oasis Knebworth 1996: una cartolina rock dagli anni novanta

“This is history. This is history. Right here. Right now. This is history!” Queste le parole con cui Noel Gallagher, leader e chitarrista degli Oasis, esordisce sul palco davanti la folla entusiasta di 250.000 persone accorse a Knebworth Park in occasione delle due serate del 10 e 11 agosto 1996. Ve lo avevamo anticipato qualche mese fa. Oasis Knebworth 1996 è finalmente arrivato nei cinema italiani nella tre giorni del 27, 28 e 29 settembre 2021. Una fotografia fantastica di un’era che non c’è più, l’aveva definita lo stesso Noel,…

Continua a leggere

Train to Busan: il miglior zombie movie degli ultimi 10 anni

Negli ultimi anni uno dei mercati cinematografici che è emerso più di tutti è stato quello Sud Coreano. Alle cronache mondiali è sicuramente arrivato Parasite, il film di Bong Joon-ho capace nel 2019 di vincere l’Oscar per il “Miglior film”. A questo onore è doveroso specificare come sia stato anche il primo film straniero a vincere in quella categoria, un segnale di come l’occidente si stia decisamente aprendo di più alle produzioni d’oltreoceano. Uno dei film che non ha ricevuto gli stessi onori è sicuramente Train to Busan di Yeon…

Continua a leggere

Trash Time – The Room: storia di un capolavoro involontario

Eccoci con una nuova rubrica, che spero gradirete (perlomeno, se non siete troppo deboli di stomaco): Trash Time! Ovvero, l’analisi dei più “belli” film brutti mai realizzati. Opere talmente orrende da trascendere il concetto stesso di orrido per trasformarsi in capolavori involontari della comicità. Flop che diventano mito. E si parte con un pezzo da novanta: The Room, opera prima di Tommy Wiseau, anno (poco) di grazia 2003. Innanzitutto: chi è Tommy Wiseau? Nessuno con precisione lo sa. Le informazioni sul web sono poche. Probabili sono le sue origini dell’est Europa –…

Continua a leggere

Reminescence: Il Neo-noir che non colpisce

Per il suo debutto alla regia Lisa Joy ci propone una nuova veste del cinema Noir, purtroppo con diversi difetti. Dopo aver dimostrato la sua bravura con la serie Westworld, ora arriva nel mondo del cinema con Reminscence – Frammenti del Passato. Per una buona parte della visione sembra rivedere diversi film ben più noti e riusciti di questo, il tutto perché la pellicola riutilizza tante soluzione narrative già viste in film come Inception e Blade Runner. Insomma potremmo dire che forse manca un po’ di originalità alla pellicola, anche se…

Continua a leggere

Re:Watch – Evangelion Rebuild 3.0 – Tu (non) puoi rifarti

Il penultimo film della serie cinematografica di Evangelion è sicuramente quello più cupo ed enigmatico. Per tutta la visione del film è sempre difficile capire cosa sta accadendo a causa del pesante time jump di 14 anni. In questo caso la scelta di mostrarci tutto o quasi dalla prospettiva di Shinji ci aiuta: ci riconosciamo pienamente nel suo stato mentale, ovvero incapaci di capire appieno gli eventi ed il mondo che ci circondano. In quello che in teoria dovrebbe essere un riparo sicuro per l’animo del nostro protagonista, l’incontro con…

Continua a leggere

Re:Watch – Evangelion Rebuild 2.0 – Tu (non) puoi avanzare

Il secondo film della serie cinematografica di Evangelion è essenzialmente una “partenza” per la nuova trama. Se nel primo film i nuovi pezzi di storia erano relegati solamente ad alcune scenette, le quali sembravano veri e propri “easter egg”, in 2.0 tutto cambia mostrandoci un’inedita potenza narrativa per il franchise. A cominciare dall’introduzione della ragazza Mari Makinami Illustrious a bordo di una nuovissima Unità Eva-05. La ragazza è la nuova aggiunta di spessore al cast e porta con sé una prospettiva assolutamente originale. Il film segna inoltre l’entrata nel cast…

Continua a leggere