Loki – Episodio 2: Varianti ribelli

Condividi sui social!

La trama comincia, finalmente, a prendere forma in questo secondo episodio di Loki.
Dopo averci mostrato il contesto narrativo, introdotto i personaggi e anche il villain, è giunto il momento di vedere in azione Loki e Mobius. Il duo continua a funzionare alla grande, con tante scene divertenti che ne alternano altre più drammatiche.
La caccia per la variante che sta destabilizzando la linea temporale è cominciata, anche se non è così chiaro quale sia il suo scopo finale e soprattutto se il nostro protagonista sia così convinto di aiutare la TVA. In tutto questo la serie resta molto più ancorata alla realtà di quanto ci si potesse aspettare all’inizio, infatti gli effetti speciali sono quasi sempre al minimo. Una scelta apprezzabile e che riesce ad esaltare la semplicità con il quale si può viaggiare da un epoca all’altra con delle semplici scenette. Il finale ci apre a quello che potrebbe essere un intrigante risvolto narrativo per i prossimi episodi, ma attendiamo conferme.
L’episodio è di buona qualità ed i giochi mentali di Loki continuano a catturare l’interesse dello spettatore, così come il poter vedere nuovi personaggi.

Se non avete visto l’episodio, vi sconsigliamo di andare avanti nella lettura. Spoiler in arrivo!

Fin dall’inizio vediamo quanto la variante di Loki non abbia problemi nell’usare i suoi poteri, così finisce per catturare un agente della TVA. All’inizio non si capisce per quale motivo, ma ci verrà svelato più tardi che la donna rapita ha svelato a questa variante l’ubicazione dei Custodi del Tempo. Possibile che una semplice agente conosca questa informazione? Piuttosto strano. Ritorneremo su questo punto più avanti.
Loki e Mobius cominciano la loro caccia temporale, ma è chiaro che il nostro protagonista non sia così convinto di questa sua nuova vocazione. Dopo aver inutilmente cercato di ottenere un incontro con i Custodi, probabilmente per prendere il controllo della TVA, viene relegato ad un lavoro d’ufficio. Sarà proprio qui che scoprirà il modus operandi di questa variante: sfruttando le varie apocalissi nel corso della storia, questo Loki può fare qualsiasi cosa vuole pochi momenti prima della catastrofe senza causare problemi alla linea temporale. Per dimostrare l’esattezza di questa tesi, il nostro due preferito si reca nientemeno che a Pompei pochi attimi prima dell’eruzione vulcanica. Ci viene poi svelato che per lo più la TVA agisce nel “passato”, in quanto i Custodi stanno letteralmente modellando il futuro di infinite linee temporali.
Ripercorrendo un dettaglio visto nell’episodio precedente, Mobius scopre che la variante Loki sta sfruttando una precisa catastrofe per fare rifornimenti: un ciclone accaduto in una città dell’Alabama nel 2050.
Sarà qui che avremo il nostro primo confronto, Loki contro Loki.

La variante, come mostrato ad inizio episoio, è in grado di prendere il controllo degli umani e sta sfruttando diverse cariche temporali, le quali normalmente vengono usate per resettare gli eventi Nexus.
Una volta che la variante si mostra a Loki scopriamo che quest’ultimo stava usando il suo ambiguo rapporto con la TVA per aiutarla. Loki propone di unire le forze per prendere il controllo della TVA e tutte le linee temporali, ma la variante non accetta e risponde: “Questo piano non riguarda te.
Vediamo finalmente la sua vera forma: una donna dai capelli biondi con una corona composta da un solo corno.
Sappiamo anche il nome suo nome canonico, ovvero Lady Loki ed è interpretata da Sophia Di Martino.
Al momento viene da chiedersi se la variante sappia molto di più sulla natura stessa della TVA e delle linee temporali oppure sia solo interessata al caos più totale. Inoltre sappiamo che Lady al momento sa come trovare i trovare i Custodi, ergo probabilmente potrebbe puntare a qualcosa di molto più importante e catastrofico.
L’episodio si conclude con la detonazione delle varie cariche temporali, così vengono a causarsi molteplici eventi Nexus e creando diverse timeline alternative.
Lady Loki fugge in una delle porte temporali ed il nostro Loki resta stranamente immobile vedendo l’evolversi degli eventi, fino a quando decide di seguire la variante attraverso la porta che è rimasta aperta per lui.
Forse è lecito pensare che il nostro Loki abbia capito di non aver un futuro certo alla TVA o magari è nell’interesse di quest’ultima seguire la variante e vedere come può catturarla.
In ogni caso è lecito aspettarsi un nuovo duo nel prossimo episodio. Lady Loki e Loki alla riscossa, magari così capiremo meglio quali sono le motivazioni della donna.
A questa ipotesi è giusto ricordare le parole di Loki a metà episodio:
Nessun cattivo è mai veramente cattivo e nessun buono è mai veramente buono.

Appuntamento al prossimo episodio della serie e non dimenticate di seguirci sui social!

Trivia
Nel finale dell’episodio viene mostrato su uno schermo della TVA che le varie ramificazioni delle linee temporali alternative hanno colpito Vormir. Per chi non se lo ricorda, è il pianeta dove si trovava la Gemma dell’Anima. Se le cariche temporali hanno raggiunto un pianeta così lontano e distante da quasi ogni evento, è chiaro che la situazione sia molto grave.

Potrebbero Interessarti

Leave a Comment