Il meglio (ed il peggio) dell’E3 2021 nel weekend

Condividi sui social!

Dopo aver analizzato i grandi annunci del Summer Games Fest, ora ci dedichiamo al resto delle conferenze dell’E3 2021. Ecco il nostro recap degli annunci più importanti visti in: Ubisoft, Gearbox, Devolver Digital, Xbox+Bethesda e Square Enix.


Ubisoft

ovvero come buttare 60 minuti del nostro tempo

Uno show che poteva durare tranquillamente 30 minuti (o anche meno), ci ha mostrato i vari titoli di punta con fin troppi approfondimenti. Il primo è stato Rainbow Six Extraction (ex Quarantine) che ha condotto i primi venti minuti dello show con una sessione di gameplay piuttosto prevedibile. Riutilizzando asset e personaggi di Rainbow 6, il gioco offre un’esperienza survival dove dovremo affrontare degli alieni…viva l’originalità.
E’ stato poi il momento di Rocksmith+, ovvero un servizio ad abbonamento che dovrebbe insegnarci a suonare la chitarra unendo il tutto alla classica interfaccia dei videogiochi. Anche qui niente di esaltante.
Tralasciando gli altri annunci di poco conto vi segnaliamo: il DLC di Watch Dogs dedicato ad Aiden Pierce, un intrigante DLC di Far Cry 6 con tutti i villain della serie e, per la prima volta nella saga, Assassin’s Creed Valhalla avrà un secondo anno di contenuti.
E’ stato poi presentato Mario + Rabbids Sparks of Hope, una produzione di Ubisoft Milano che si era già occupata del primo titolo in questa serie crossover. A chiudere la conferenza è arrivato un trailer in CGI di Avatar: Frontiers of Pandora, mostrandoci scenette in linea col film del 2009 di James Cameron. Nonostante siano in produzione ben 2-3 film sequel di questo franchise, il gioco in uscita nel 2022 è completamente slegato a questi eventi. Una scelta piuttosto strana alla quale aggiungiamo dei dubbi sulla tipologia di gioco, la quale non è stata chiarita dal trailer.

 

Gearbox
tanto cringe e nient’altro

Di questa conferenza vi segnaliamo l’arrivo di Godfall su PS4. Dopo il flop del gioco su PS5 e la scarsa disponibilità della console sul mercato, Gearbox è la prima software house a pubblicare una versione retrocompatibile di un gioco già disponibile.

 

Devolver Digital
comicità tagliente e indie interessanti

Se conoscete l’ambiente E3, allora sapete già cos’aspettarvi da Devolver Digital. Uno dei publisher di titoli indie (alcuni di grande successo) è da qualche anno che sfrutta la finestra mediatica dell’E3 per fare satira tagliente di tutta l’industria videoludica e delle sue involuzioni. Quest’anno la satira colpisce i servizi come Xbox Gamepass e soprattutto lo strano mondo legato al NFT. Se volete farvi delle belle risate, vi consigliamo di rivedere la conferenza nella sua interezza al link in alto. Alcuni dei giochi presenti nello show sono: Shadow Warrior 3, Trek to Yomi, Death’s Door e Phantom Abyss.

 

Xbox + Bethesda
finalmente Microsoft ha capito come strutturare uno show

Microsoft ha finalmente capito che per attirare il pubblico deve avere qualcosa di unico sfruttando i suoi studi first party. I 90 minuti della conferenza hanno, inoltre, mostrato ancora di più come il Gamepass sia il cuore dell’offerta Xbox con una marea di titoli in arrivo e altri appena acquisiti con Bethesda. La casa di sviluppo di Todd Howard ha, inoltre, aperto e chiuso lo show, quasi andando a mettere in secondo piano la seconda venuta di Halo Infinite. Nella conferenza si sono visti almeno una trentina di titoli, ecco quelli che più ci hanno colpito di più.
Starfield, un rpg a tema fantascientifico made in Bethesda che si è presentato con un intrigante trailer in CGI. Il gioco arriverà su Xbox Series X/S e PC l’11 Novembre 2022, inoltre sarà disponibile dal day one sul Gamepass. A detta degli sviluppatori, il titolo è in sviluppo da ben 25 anni…
S.T.A.L.K.E.R. 2 Heart of Chernobyl, sequel della celebre serie fps ambientata nella Zona vicino Chernobyl. Arriverà il 28 Aprile 2022 su PC e sarà esclusiva temporale su console Xbox.
Back 4 Blood, gioco sviluppato dallo stesso team dietro il celebre Left 4 Dead. Il gioco unisce survival e pvp umani vs zombie. In arrivo su PC e Xbox/Gamepass il 12 Ottobre 2021.
Contraband, titolo co-op sviluppato da Avalanche Studios (Just Cause) e pubblicato da Xbox Game Studios. Arriverà al day one sul Gamepass, ma al momento non c’è una data d’uscita.
TwelveMinutes, titolo interessante incentrato su un loop temporale. Avrà come protagonisti James McAvoy, Daisy Ridley e Willem Dafoe. In arrivo su PC e Xbox/Gamepass il 19 Agosto 2021.
Halo Infinite, il franchise di punta per Xbox ritorna con una versione del gioco molto più convincente rispetto allo scorso anno. E’ stato presentato anche il multiplayer, il quale sembra riprendere le meccaniche migliori delle versioni passate. Il titolo uscirà su Xbox/Gamepass e PC entro la fine dell’anno.
A Plague Tale: Requiem, sequel dell’acclamato titolo d’azione e avventura. Il gioco arriverà su Xbox/Gamepass e PC nel 2022.
Atomic Heart, un fps molto particolare che ci farà esplorare una versione alternativa dell’Unione Sovietica. Il titolo arriverà su Xbox/Gamepass e PC, ma non c’è una data d’uscita.
Replaced, uno dei titoli più apprezzati di tutta la conferenza. Ambientato in un mondo sci-fi e con uno stile in pixel-art, il gioco sarà un platform d’azione retro in 2.5D. Il gioco arriverà nel 2022 su PC e sarà esclusiva temporale sulle console current e old gen Xbox.
Forza Horizon 5, ritorna il franchise di corse automobilistiche più importante di Xbox. Questa volta il team di sviluppo ha deciso di ambientarlo nel Messico con una ricostruzione degli ambienti fenomenale. Il gioco offrirà un vasto open world, diversi mini giochi unici e persino una modalità battle royale. Arriverà su PC e Xbox/Gamepass il 9 Novembre 2021.
Redfall, chiude lo show di Microsoft questa nuova IP sviluppata dagli Arcade Austin di Bethesda. Il titolo sarà un fps open world survival co-op a tema vampiri. Arriverà su PC e Xbox/Gamepass nell’estate del 2022.

Menzione d’onore a The Outer Worlds 2 per il trailer più divertente dello show, il quale ci annuncia solo il titolo del gioco.

 

Square Enix
Troppa Marvel e bruttura generale

La conferenza di Square Enix poteva benissimo chiamarsi “Marvel Presents” dato che più della metà è stata dedicata ai giochi con personaggi Marvel. Nonostante i buoni propositi, è strano vedere una conferenza dove a Final Fantasy è dedicato solamente un spazio di 30 secondi. Ecco i titoli più interessanti dello show.
Marvel’s Guardians of the Galaxy, finalmente una versione videoludica dei Guardiani che hanno spopolato nel MCU. Questo titolo è sviluppato da Eidos Montreal e sembra decisamente originale, soprattutto grazie al revival anni’80 che contraddistingue i personaggi. Controlleremo solo Star Lord e gli altri personaggi sono legati a dei quick time event/abilità, una scelta strana se consideriamo che tutti si aspettavano di poter controllare anche gli altri personaggi. Il gioco, poi, sembra soffrire sul lato tecnico e molte volte durante la demo si è visto un frame rate decisamente sotto i 30 fps. Ad ogni modo il gioco rimane un action/adventure in terza persona single player ed uscirà il 26 Ottobre su PC, console current e old gen.
Legend of Mana, la prima rimasterizzazione del titolo classico uscito nel ’99. E’ stata presentata la cinematica di apertura del gioco. Il titolo arriverà il 24 Giugno 2021 su Nintendo Switch, PS4 e PC.
Black Panther War for Wakanda, ovvero l’espansione gratuita di Marvel’s Avengers in uscita questa estate. Stranamente non sono stati annunciati dei contenuti per la fine dell’anno o per il 2022, ergo Avengers continuerà a navigare in brutte acque per il prossimo futuro…

Menzione d’onore a questa serie di titoli che non ci hanno convinto, uno dei quali è diventato un meme in rete.
Life is Strange + True Colors, sia la “remastered” dei primi due giochi della serie che questo nuovo spin off sviluppato da Deck Nine non colpiscono quasi nessuno. La remaster di un titolo con un comparto grafico stilizzato è sempre difficile da vendere e questa nuova versione di Lis continua il trend. Dal trailer sembra che gli sviluppatori abbiano semplicemente applicato uno shader al gioco originale con qualche effetto di luce in più, tutte modifiche che non giustificano in alcun modo una nuova release a prezzo pieno. True Colors, invece, non sembra evolvere la serie in alcun modo con gli sviluppatori che continuano a tenere gli eventi dei vari giochi sempre divisi (anche se vi sono personaggi ricorrenti). Nella sua prima release Lis era stato un social game d’impatto e tutti questi sequel non fanno altro che riesplorare contesti già visti in precedenza. Invece di puntare sulla potenza narrativa dei personaggi, come invece fanno i diversi artisti legati ai fumetti del franchise, le release videoludiche continuano il trend del “nuovo = migliore”. True colors arriverà su PC, current e old gen il 10 Settembre 2021
Babylon’s Fall, un titolo che dal primo annuncio è stato letteralmente stravolto. Gli sviluppatori di Platinum Games l’avevano annunciato come la loro ennesima evoluzione nel genere hack and slash singleplayer, ma ora inspiegabilmente il titolo è diventato un live service in co-op. Il titolo decisamente non convince, soprattutto perché non trasmette più l’originalità del suo primo annuncio. Speriamo che la release finale potrà farci ricredere.
Stranger of Paradise Final Fantasy Origin è l’ultimo titolo di questa sezione. Sicuramente verrà ricordato per gli anni a seguire, soprattutto perché a memoria qualcosa di così brutto e senza contesto non si era mai visto. Il gioco è diretto da niente meno che Testuya Nomura e sviluppato da Team Ninja e Koei Tecmo, rispettivamente il team di sviluppo e publisher della serie di giochi Nioh. Presentato come uno spin off di Final Fantasy, nel trailer non è presente alcun contesto narrativo e di caratterizzazione ai personaggi. C’è qualche rimando ai primissimi titoli della saga di Final Fantasy, ma a colpire sono gli ambienti davvero poco ispirati ed un design dei personaggi che sembra uscito da uno dei peggiori sistemi di creazione per avatar giocabili. Inoltre nel trailer viene ripetuto più e più volte la parola “Chaos” e questo è stato notato subito da tutti, così sono arrivati diversi meme su Twitter. Una demo del gioco è già disponibile su PS5, ma è stata rilasciata con problemi tali da renderla ingiocabile nelle prime ore…
Il titolo arriverà su PC, current e old gen nel 2022.

Potrebbero Interessarti

Leave a Comment