Oasis Knebworth 1996: una cartolina rock dagli anni novanta

“This is history. This is history. Right here. Right now. This is history!” Queste le parole con cui Noel Gallagher, leader e chitarrista degli Oasis, esordisce sul palco davanti la folla entusiasta di 250.000 persone accorse a Knebworth Park in occasione delle due serate del 10 e 11 agosto 1996. Ve lo avevamo anticipato qualche mese fa. Oasis Knebworth 1996 è finalmente arrivato nei cinema italiani nella tre giorni del 27, 28 e 29 settembre 2021. Una fotografia fantastica di un’era che non c’è più, l’aveva definita lo stesso Noel,…

Continua a leggere

Metallica: 30 anni per il Black Album

Nelle ultime settimane è caduto il trentesimo anniversario del disco più famoso (e discusso) dei Metallica. L’album che ebbe il merito di spalancare le porte dell’heavy metal al grande pubblico. Un lavoro che cambiò per sempre la storia della musica e della band californiana. Stiamo ovviamente parlando di Metallica, meglio noto come The Black Album, per via della copertina interamente scura dove a malapena si riconoscono il logo del gruppo e un serpente a sonagli simile a quello della bandiera di Gadsden, simbolo della guerra d’indipendenza americana. Nel 1991 i Metallica, nomen…

Continua a leggere

XXX: i Negrita, gli Stones e l’America

Continua il nostro viaggio nella galassia del rock italiano. Dopo avervi già parlato dei Timoria, oggi tocca a un altro gruppo di successo, sempre degli anni novanta: i Negrita. Già dal nome, derivato da un brano dei Rolling Stones contenuto nell’album Black and Blue (1976) non è difficile intuire le coordinate musicali entro le quali si muovono i nostri, ovvero del robusto rock and roll condito di sfumature blues. Dopo un ottimo esordio, con l’omonimo Negrita del 1994, seguito l’anno dopo da un mini-album interlocutorio, Paradisi per illusi, il gruppo decide di dare…

Continua a leggere

Timoria: viaggio senza vento nel rock italiano

L’ultimo articolo sui Måneskin mi ha fatto parecchio riflettere sullo stato del rock in Italia. Il nostro, storicamente, è sempre stato un paese legato ad altre tradizioni come la lirica, il belcanto, la musica leggera, popolare e via. Inoltre, se si esclude la fortunata parentesi prog degli anni settanta, che comunque riprendeva un fenomeno di esportazione britannica, da noi non è mai esistito un movimento organico capace di definire in maniera chiara e identificava il fenomeno. Ciò non vuol dire che negli anni siano mancati validi esempi, anzi, di uno…

Continua a leggere

Måneskin, altro che zitti e buoni: tanto rumore per nulla

Non vi fermate al titolo. Questo articolo non vuole per nulla essere un attacco a un gruppo di ragazzi, che anzi sta avendo il merito di introdurre ad un universo più o meno rock una generazione per anni ottenebrata dalle derive trap o simili. In verità ci si chiede: perché tutto questo parlare dei Måneskin? D’altronde, come affermano loro stessi nel loro ultimo successo, “Parla, la gente purtroppo parla, non sa di che cosa parla“… sarà vero? Lo ammetto, il primo scettico ero io, per natura diffidente a qualsiasi cosa…

Continua a leggere

Elton & Freddie, ovvero: come realizzare un buono e un cattivo biopic

Diciamocelo in modo chiaro: cimentarsi con un biopic non è mai una cosa semplice. Come è possibile conciliare una biografia accurata con le esigenze di un copione cinematografico? Come è possibile accontentare allo stesso modo il fan incallito di un dato artista e il pubblico occasionale che ha solo voglia di gustarsi un buon film? L’operazione è pericolosa, il rischio di scontentare tutti dietro l’angolo. Eppure negli ultimi anni il genere sembra aver preso sempre più piede; restando nel solo ambito musicale, abbiamo avuto Bohemian Rhapsody (Freddie Mercury), Rocketman (Elton…

Continua a leggere