Pensavo fosse amore…invece era un calesse: l’amore secondo Troisi

Nel 1991, tre anni prima che uscisse il suo ultimo film “Il Postino“, Massimo Troisi filmava la sua ultima regia con Pensavo fosse amore…invece era un calesse, scritto insieme ad Anna Pavignano, sua compagna di vita. Il film non è assolutamente un film d’amore, né la storia di due fidanzati. Tommaso e Cecilia, stanno per sposarsi e, invece, già nei primi 30 minuti del film, si lasciano, hanno altre storie ma alla fine si ritrovano, per non lasciarsi forse mai più, ma non da sposati, non da marito e moglie.…

Continua a leggere

Carnage: una black comedy esilarante e irriverente

Dopo una lite al parco di due ragazzini, i genitori, due coppie di Brooklyn, decidono di incontrarsi per discutere e risolvere la situazione da persone civili. I coniugi Longstreet, genitori del bambino colpito, ospitano i coniugi Cowan. Gli iniziali convenevoli si trasformano piano a piano in battibecchi velenosi e il comportamento delle due coppie degenera in situazioni ridicole e assurde, tanto che la discussione per circa la metà del film degenera sempre più velocemente fino ad allontanarsi dai toni civili desiderati all’inizio da entrambe le coppie. I titoli di cosa…

Continua a leggere

La morte e la fanciulla: il film “minore” di Polanski?

In un paese dell’America del Sud uscito da una dittatura militare, Paulina Escobar sta aspettando suo marito Gerardo, che si trova in panne per una gomma bucata della sua auto, per la cena. Grazie all’aiuto del dottor Miranda, Gerardo torna a casa ma, ascoltando la voce del dottore, Paulina riconosce il dottore che, anni fa, quando era stata rapita dai militari, l’aveva violentata sulle note de “La morte e la fanciulla” di Schubert. Paulina distrugge l’auto del dottore e lo lega ad una sedia; inutilmente persuasa dal marito, avvocato incaricato…

Continua a leggere