The Suicide Squad: il ritorno in grande stile di James Gunn

Dopo il successo della Snyder Cut, i cinecomic della DC rivedono la luce del successo dando carta bianca ad uno dei migliori registi degli ultimi anni. Abbandonando quasi ogni aspetto della versione del 2016 diretta da David Ayer, il film riesce ad unire la stravaganza fumettosa dei personaggi e l’azione tipica del cinema hollywoodiano. A dirigere il tutto c’è il regista dei Guardiani della Galassia James Gunn, il quale per tutto il film non smette mai di dimostrare al pubblico come la sua idea di cinema sia decisamente più audace…

Continua a leggere

Metallica: 30 anni per il Black Album

Nelle ultime settimane è caduto il trentesimo anniversario del disco più famoso (e discusso) dei Metallica. L’album che ebbe il merito di spalancare le porte dell’heavy metal al grande pubblico. Un lavoro che cambiò per sempre la storia della musica e della band californiana. Stiamo ovviamente parlando di Metallica, meglio noto come The Black Album, per via della copertina interamente scura dove a malapena si riconoscono il logo del gruppo e un serpente a sonagli simile a quello della bandiera di Gadsden, simbolo della guerra d’indipendenza americana. Nel 1991 i Metallica, nomen…

Continua a leggere

Attack on Titan No Requiem – Parte 2: La Lampada e la Mela

A distanza di quasi 4 mesi arriva la seconda parte del manga fan-made Attack on Titan no Requiem. Esattamente come nella prima, anche qui la qualità dei disegni è decisamente alta. Il team dietro questo progetto non ha decisamente sprecato tutto questo tempo tra una release e l’altra. La storia riprende esattamente dalla fine della prima parte e non va molto in avanti. I personaggi continuano a mettere a confronto i loro ideali e ci mostrano come sono arrivati a questo punto della storia, rivelandoci anche spezzoni di trama riadattati…

Continua a leggere

PlayStation Showcase 2021: il futuro del gaming in casa Sony

L’evento dedicato al futuro di PlayStation non ha deluso le attese, mostrando tanti trailer e diversi nuovi annunci. Si era creato tanto hype attorno allo show di ieri sera e possiamo dire con certezza che le aspettative sono state rispettate. Certo c’era chi come me si aspettava di rivedere qualche vecchio brand (inFamous?), ma è ormai chiaro che Sony vuole puntare solo su IP dal successo assicurato. Dopo aver ristrutturato l’azienda in questo senso, dovendo dire addio a studi iconici come Japan Studio, il mondo PlayStation si sta muovendo verso…

Continua a leggere

Train to Busan: il miglior zombie movie degli ultimi 10 anni

Negli ultimi anni uno dei mercati cinematografici che è emerso più di tutti è stato quello Sud Coreano. Alle cronache mondiali è sicuramente arrivato Parasite, il film di Bong Joon-ho capace nel 2019 di vincere l’Oscar per il “Miglior film”. A questo onore è doveroso specificare come sia stato anche il primo film straniero a vincere in quella categoria, un segnale di come l’occidente si stia decisamente aprendo di più alle produzioni d’oltreoceano. Uno dei film che non ha ricevuto gli stessi onori è sicuramente Train to Busan di Yeon…

Continua a leggere

Trash Time – The Room: storia di un capolavoro involontario

Eccoci con una nuova rubrica, che spero gradirete (perlomeno, se non siete troppo deboli di stomaco): Trash Time! Ovvero, l’analisi dei più “belli” film brutti mai realizzati. Opere talmente orrende da trascendere il concetto stesso di orrido per trasformarsi in capolavori involontari della comicità. Flop che diventano mito. E si parte con un pezzo da novanta: The Room, opera prima di Tommy Wiseau, anno (poco) di grazia 2003. Innanzitutto: chi è Tommy Wiseau? Nessuno con precisione lo sa. Le informazioni sul web sono poche. Probabili sono le sue origini dell’est Europa –…

Continua a leggere